martedì 14 marzo 2017

"Uffa che noia!" di Henrike Wilson, Beisler editore


"Uffa che noia!" di Henrike Wilson, edito da Beisler editore (qui la scheda) è un albo dedicato ai più piccoli che invita a considerare quanto possa essere proficuo anche il non far niente.

Ultimamente si sta ponendo sempre più attenzione a questo aspetto, perché i bambini di oggi sono sommersi di impegni e cose da fare e non sono abituati a stare fermi, con le mani in mano, come capitava a noi alla loro età. La noia è invece la linfa vitale di processi creativi, aiuta il bambino a crescere e a diventare autosufficiente, come spiegano diversi esperti, che invitano i genitori a non riempire di impegni le giornate dei figli, non solo durante l'anno scolastico ma anche quando arrivano le vacanze (qui e qui due articoli sul tema).


Questo albo delicato racconta come una giornata noiosa possa diventare avvincente attraverso lo sguardo di un orsetto che, per l'appunto, si annoia e non riesce a immaginare "una noia più noiosa" di quella che sta vivendo. E non sa che fare.


Inutile cercare la compagnia di amici o della mamma: sono tutti occupati (la frenesia sembra essersi impossessata degli abitanti del bosco) e il piccolo viene ignorato da tutti. Non resta allora che andarsene a zonzo sconsolato, senza una meta e senza un perché. Ma proprio quando il piccolo si abbandona alla noia, senza cercare di contrastarla, lasciando che il tempo scorra senza accorgersene, ecco che avviene la magia.



All'improvviso si accorge di piccole cose che accadono intorno a lui (il vento birichino che gli scompiglia la pelliccia, le nuvole che a guardarle bene hanno una forma strana - su questo tema vi rimando anche al bellissimo albo Luna e la camera blu, di cui ho parlato qui - una talpa che esce furtiva dalla sua tana, un uccellino che svolazza cinguettando).


Ed ecco che il piccolo orso è preso dall'euforia e dall'immaginazione e se ne torna a casa felice. Felice di sapere cosa fare quando si annoierà di nuovo (anzi, quasi quasi non vede l'ora di annoiarsi ancora).

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!