sabato 11 ottobre 2014

Bambini creativi



L'uccellino con i fiori (sotto la "bocca")

Il ragno dotato di fulmine
Quando i bambini sono in fase creativa, come tutti del resto, sono capaci di trovare idee innovative e sorprendere. Creare con poco o niente, con materiali semplici è la dimostrazione che ci vuole ben poco per fare cose interessanti.
Per la sottoscritta, scoprire che durante l’intervallo, al posto di giocare con gormiti o hero factory, Marco sia preso dal “fuoco ardente” della creazione è di immensa soddisfazione e gioia. Perché so che in quel momento è un bambino felice, capace di esplorare le sue potenzialità. E così il mio piccolo grande inventore ieri è tornato a casa con “due uccelli”, uno per sé, l’altro per il fratellino. Nel descrivere cosa fossero, già la fantasia è andata galoppando e l'uccello di Andrea è diventato un ragno dotato di un fulmine capace di sparare saette e bombe fulminose (intendiamoci comunque è “buono”), l’altro è rimasto un uccellino dai due mantelli di scossa, dotato di fiori che al posto di generare altri fiori creano nuovi poteri.

Naturalmente le invenzioni non si sono esaurite qui, Marco ha anche ideato un "video gioco" con cui sia lui, sia Andrea (di nascosto quando il fratello era in un’altra stanza) hanno giocato per almeno una decina di minuti.



Ma la vena narrativa ha preso il sopravvento anche di sera e al posto di farsi leggere, Marco si è messo a creare un libro. Non è la prima volta che sperimenta questo interesse, ma ora che è cresciuto, la sua capacità narrativa mi ha sorpreso, pur nella sua semplicità e sincerità. E nonostante tutti gli errori di sintassi e ortografia che forse faranno sorridere o accigliare più di un esperto della materia.
Mi sembrava interessante provare condividere le mie osservazioni "spicciole" sulla creatività infantile (non lo faccio per far vedere quanto sia orgogliosa di mio figlio - naturalmente lo sono, ovvio, quale madre non lo sarebbe?). 
Prima di lasciarvi alle immagini (ho fotografato solo quella che ha creato ieri), per chi volesse ascoltarlo ecco qui l'audio in cui lo stesso Marco legge le sue storie. 
















Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!