lunedì 13 ottobre 2014

Laboratorio a merenda in Feltrinelli RED / facce




Quante facce esistono? Tantissime se pensiamo agli esercizi di stile, a parole e tratti, che ci suggerisce Bruno Munari nel suo "Alla faccia!", edizioni Corraini. E così per il secondo laboratorio a merenda alla Feltrinelli RED siamo partiti da qui. Dalle suggestioni di parole e immagini che venivano da questo e dall'elegante e semplice - e per questo ancora più riuscito - libro di Antonella Abbatiello "Facce" edito da Topipittori. Ci siamo messi a giocare a fare alcune facce anche con "Faccia buffa", di Nicola Smee edito da Ape Junior. Per sciogliere il ghiaccio e per liberare la fantasia. Con i più grandi e con i più piccoli.



Poi i bambini sono partiti. Unico punto comune il rettangolo di base per creare la loro faccia che poteva essere lasciato così com'era o trasformato. Ognuno si è lasciato trasportare da quello che i diversi materiali, di recupero e naturali, potevano suggerire. Più volte hanno sperimentato, prima, e incollato, poi.
Piccoli artisti in erba con creazioni davvero diversificate, non solo in base all'età (hanno partecipato bambini e bambine da quattro a otto anni) ma anche ai gusti. Alcuni erano così presi dal "fuoco" della creazione che sono andati via a malincuore, altri hanno avuto tutto il tempo di sperimentare ed evolvere. Come nel caso della piccola Vittoria che prima ha raccolto il mio invito a creare una faccia, poi si è lasciata letteralmente trasportare dai materiali creando alla fine un'opera astratta a più strati, che sicuramente è più veritiera di quello che sentiva in quel momento.

Prima di lasciarvi a una carrellata di opere, lasciatemi ringraziare come sempre i bambini e le bambine che sono intervenute: Enea e sua sorella, Riccardo e Alice, Melissa, Maria Vittoria, Sofia e Chiara, Vittoria, Vittorio e gli altri di cui non ricordo (perdono!) il nome. E naturalmente tutto il personale in Feltrinelli RED sempre gentile e disponibile.





















Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!