lunedì 12 maggio 2014

Concerto Aigam all'Umanitaria

 
Chiara e Andrea


Per la festa della mamma di ieri mi sono regalata all'Umanitaria un concerto con i miei cuccioli e, la mia, di mamma. 
Grazie ad Andrea e alla sua passione per la musica, da due anni frequentiamo un corso di Musicainfasce® per bambini da 0 a 36 mesi accompagnati da un adulto dell'Aigam l'Associazione italiana Gordon per l'apprendimento musicale (l'unica associazione nazionale ufficialmente riconosciuta dallo stesso Edwin Gordon per divulgare la sua teoria e la prassi della Music learning theory; l’unica riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione). Nonostante conosca questa associazione da diverso tempo, non ero mai riuscita a partecipare a un concerto. Scrivo, volutamente, partecipare perché ai concerti Aigam non solo si assiste ma si partecipa. Inoltre non esistono né un palco né una platea, si sta scalzi e i bambini sono liberi di muoversi.
Quando siamo entrati ci è stato detto di smettere di parlare, se volevamo di cantare e di applaudire alla fine.
Ci siamo seduti in silenzio. E il concerto è iniziato.

Dapprima c'era solo un bambino che girava mentre molti, specie i più piccolini, contemplavano assorti, completamente rapiti dalla musica di Mell Morcone (al pianoforte), Saverio Gliozzi (al violoncello), Lucio Sagone (alle percussioni) e dalle voci di Chiara Properzi, DraganaSamardzic, Ilaria Pastore, Livia Schiavetto.
La tensione iniziale pian piano si è sciolta, gli adulti si sono fatti più coraggiosi e hanno iniziato a seguire le voci, ad alzarsi e muoversi a ritmo di musica, cullando i propri bambini o nipotini. 
Ognuno ha ascoltato la musica come preferiva: alcuni bambini si sono sdraiati a terra, sul parquet di legno, altri sono andati a nascondersi dietro una tenda di velluto rosso, aspettando che qualcuno li scovasse. Una bimba piccola ha iniziato a gattonare felice tra gli astanti. Poi si sedeva a osservare. Dopodiché riprendeva a gattonare, fermandosi di tanto in tanto ad ascoltare e per guardarsi meglio intorno. Un bimbo abbracciava forte il suo peluche, l'altro si faceva coccolare dalla mamma, dal papà o dalla nonna.

Stacco. Silenzio.
“Ancoa ancoa!!”

La musica e le foci sono riprese e si sono fuse armoniosamente. L'atmosfera era di pura energia positiva, che si irradiava tra i partecipanti. I ritmi lenti si alternavano a quelli più sostenuti che invitavano a cantare, danzare e battere le mani.
 Il concerto si è concluso con una bellissima performance che aveva come protagonista la Pantera rosa. E alla fine è scattato l'applauso. Meritatissimo.

I prossimi concerti saranno: 24 e 25 maggio pomeriggio a Monza in una bellissima Villa. Il 25 maggio mattina presso il Centro Psicologico Amamanente, in viale Monza. Info nella locandina sottostante.



Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!