venerdì 10 aprile 2015

Laboratorio a merenda con #tararìtararera e #mappalettura

 
Domenica 22 marzo protagonisti al Laboratorio a merenda alla Feltrinelli RED di piazza Gae Aulenti a Milano sono stati i piripù, i meravigliosi personaggi inventati dall'estro di Emanuela Bussolati. La serie prevede tre libri: Il primo, “Tararì tararera”, di cui ho abbondantamente parlato qui, ha valso ad Emanuela un premio Andersen
Per essere quanto mai coinvolgente e godibile, di assoluta originalità. 
Per essere un libro semplice e lineare frutto di un attento e colto progetto linguistico e grafico. 
Per regalarci un implicito invito a far sì che piccoli lettori e adulti possano incontrarsi e stare felicemente insieme.
Qui potete leggere l'emozionante racconto da parte della stessa Emanuela Bussolati.
Il secondo libro della serie è “Badabùm” (i miei bimbi impazziscono letteralmente per il "tiritrillo", ovvero per l'arcobaleno in lingua piripù), il terzo è “Rulba rulba”, tutti editi da Carthusia.

Vi ricordo che in rete abbiamo lanciato una #mappalettura di #tararìtararera, #badabum e #rulbarulba. Questi sono gli hashtag da seguire e per segnalare. Partecipare è semplice, basta rispondere su facebook o tiwtter o anche qui sotto raccontando la vostra esperienza con il libro e segnalando se volete dove lo avete letto (scuola, biblioteca e luogo). Anche le esperienze di lettura casalinga ci piacciono molto. In tanti hanno già risposto sui gruppi “La biblioteca di Filippo”, ideato da Federica Rossi (Mammamogliedonna) e “Libri e marmellata”, ideato da Federica Pizzi (Libri e marmellata). Segno le diverse recensioni sui vari blog che finora sono riuscita a raccogliere: Apedario (qui e qui), Scaffale Basso (qui).Ma spero di ampliarle insieme ai commenti.

Vi ricordo anche che in giro c'è uno spettacolo itinerante TARARI’ TARARERA…. Segnate in agenda che sarà il 15 luglio nell'ambito del premio Otello Sarzi 2015 (info qui) . Si tratta di un "teatro d’attore, ombre, a partire dai 2 anni (max 70 persone, prenotazione obbligatoria)", al Teatro delle Api – ore 16,30 Compagnia Pilar Ternera (Livorno).

Dallo scorso anno, per gli amanti dei piripù e dei lavori di Emanuela Bussolati, c'è una mostra itinerante (e richiedibile) che è stata finora ospitata al Buck Festival di Foggia 2014 (qui news) 

e a Palazzo Borromeo (Cesano Maderno), insieme a Carlo Carzan (qui info).  


Questa volta mi sono preparata prima a casa con un aiutante d'eccezione, il mio piccolo Andrea, quattro anni, che naturalmente ha fatto i piripù alla sua maniera. E abbiamo avuto anche la fortuna di avere dei nomi ai suoi piripù dalla stessa Emanuela.

Tornando al laboratorio a merenda, dopo la lettura di due storie in lingua piripù, che hanno destato non solo l'attenzione dei bambini, ma anche dei loro genitori e di qualche "passante" in Libreria... siamo passati (scusate il giro di parole) al nostro consueto laboratorio.


Lasciatemi ringraziare come sempre i bambini e le bambine intervenuti, Stella in particolare con papà Fabrizio, che non mancano mai un appuntamento.
Con questo post partecipo all'iniziativa Il venerdì del libro ideato da Paola Miseti Homemademamma.


1 commento:

  1. Storie simpaticissime! Molto colore e ... W i laboratori di lettura!

    RispondiElimina

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!