martedì 16 giugno 2015

DireFareLeggereGiocare alla Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano: apertura e programma



E' partita in maniera "scoppiettante" la settimana di DireFareLeggereGiocare organizzata, come ogni anno, dalla Biblioteca dei Ragazzi di Rozzano (per approfondire e sapere tutte le iniziative che organizza nel corso dell'annopotete leggere questi due post che ho scritto qui e qui).
Si tratta di una serie di appuntamenti, che indicherò alla fine del post, che si concluderanno con una bellissima e insolita "notte bianca" sabato 20 giugno.


Emanuela Bussolati, Federica Buglioni e Le storie in frigorifero
Prime ospiti d'eccezione Emanuela Bussolati e Federica Buglioni che hanno presentato e letteralmente messo in scena, con l'aiuto dei bambini presenti, alcune storie tratte dal libro "Storie in frigorifero" tutte vere... e più avventurose delle fiabe, edito da Editoriale Scienza (qui la scheda).
Non posso raccontarvi tutto il contenuto del libro perché sta a voi scoprirlo, come mio solito mi limiterò a un #fotoracconto in cui verranno fuori alcuni aspetti interessanti per cui questo libro deve a mio parere essere letto, raccontato, con pieno divertimento di tutti. Perché se si associano le storie (vere) al piacere di leggere, presto il gioco è fatto.
Mettete dunque insieme due appassionate e curiose come Emanuela Bussolati (ne ho parlato qui e qui e qui la presentazione su Editoriale Scienza) e Federica Buglioni (qui la presentazione su Editoriale Scienza), che ho avuto il piacere di conoscere dal vivo ieri, ma è nota per i suoi super laboratori di cucina e per la rubrica su MilanoBambini.it.  Prendete dei ragazzini attenti e con la voglia di trasformarsi per un'ora in re, principesse, diavoli e condottieri... Spargete un po' di oggetti di scena (creati appositamente o recuperati da armadi e posti segrete...)  e condite con letture interessanti. Presto il gioco è fatto.


Come scrivono le autrici nell'introduzione del libro "Ogni alimento custodisce dentro di sé una storia meravigliosa" e "ovunque nel mondo gli uomini hanno fatto amicizia a tavola" e infine "Il cibo è un linguaggio meraviglioso perché racconta il mondo e la sua storia". Quanto di più vero. Lo sanno bene i miei amici biologi e naturalisti appassionati del saggio dell'antropologo culturale Marvin Harris "Buono da mangiare" (edito da Einaudi) che in effetti aveva analizzato, con rigore scientifico, proprio queste abitudini culturali (qui un'interessante riflessione sul libro).

Quindi se dovessi proprio scegliere un libro adatto a #Expo15 penso che questo sarebbe uno dei miei preferiti. Perché si scoprono veramente delle curiosità insolite, ma consolidate con la ricerca accurata delle fonti e condite con un pizzico di ironia e tanti bellissime illustrazioni.

La storia della forecchetta...



dove si scopre che la plebe mangiava con cinque dita, i reali con tre e che una principessa voleva mangiare invece con la forchetta, ma non ebbe grande fortuna...
La storia è avvincente, tutta da leggere e scoprire...

I pesci delle tempeste

 una barca e un naufragio...
E i superstiti, approdati "in culo mundi" che scoprono un pesce che secca al vento e al sole senza sale...



Ecco la storia dello stoccafisso... una storia davvero affascinante e avventurosa. Federica ripercorre le tappe...

Furbo come un diavolo...

 La storia della zucca e perché in America i bambini la intagliano per Halloween...
 Jack e il diavolo...


servono anche "bambini albero"...
Una storia ricca di emozioni... e se prendete il libro scoprirete come va a finire...

Emanuela e gli animali repellenti
ci sono animali che ci fanno davvero effetto e ribrezzo, ma questo non vuol dire che in alcune culture siano impiegati per piatti prelibati. Un excursus davvero curioso. Persino la storia di un caffè raffinato che viene prodotto in un  modo mooolto particolare...

Il momento dei saluti e delle dediche

un fotografo dietro le quinte... chi lo riconosce?
Ed ecco come promesso il programma delle iniziative di #direfareLeggeregiocare
Che dire, non perdetevele!!


2 commenti:

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!