sabato 21 febbraio 2015

Laboratorio a merenda di carnevale con i mostri


"Il Gruffalò" di Julia Donaldson e Axel Scheffler (Emme Edizioni) e "Nel paese di mostri selvaggi" di Maurice Sendak (Babalibri) hanno ispirato il Laboratorio a merenda sui mostri alla Feltrinelli RED di piazza Gae Aulenti di qualche tempo fa. Entrambi gli albi sono ormai dei classici molto amati da grandi e piccini.

Il Gruffalò quest'anno festeggia i quindici anni e per l'occasione è stata pubblicata un'edizione speciale che comprende alcuni bozzetti originali e commenti degli autori sulla nascita di questo personaggio. Il libro raccoglie sia la storia de "Il Gruffalò" sia "Il Gruffalò e la sua piccolina". Chi conosce la coppia Donaldson/Scheffler sa che troverà un bellissimo testo in rima, molto piacevole da leggere e adatto anche per i bambini piccoli. Protagonista è un furbo topolino che riesce a sfuggire a diversi predatori (volpe, serpente, civetta) inventandosi la presenza di un mostro orrendo Il Gruffalò di cui pian piano descrive particolari sempre più spaventosi. Finché - colpo di scena - si scopre che questo mostro esiste davvero ma il topolino, grazie alla sua astuzia, riuscirà a sfuggire anche a lui e, addirittura a spaventarlo. Sul sito www.gruffalo.com trovate giochi e approfondimenti.

"Nel paese dei mostri selvaggi" è uno dei capolavori di Maurice Sendak (ha preso diversi riconoscimenti come il Premio "Astrid Lindgren for Literature 2003"). Nonostante sia stato scritto oltre cinquant'anni fa è sempre attualissimo e di una potenza emozionale che mi sorprende ogni volta che lo leggo. L'albo riesce a descrivere quello che succede a Max, bambino ribelle che "ne combina di tutti i colori... e anche peggio", quando viene "mandato a letto senza cena". Sendak riesce a descriverci con le parole e le immagini la tempesta emotiva dentro a Max (questo è un esempio bellissimo di un albo, dove la parte scritta e quella iconografica si fondono in un tutt'uno che completa la storia). Il bambino pieno di rabbia passa dalla realtà alla fantasia affrontando un lungo viaggio fino ad arrivare nel paese dei mostri selvaggi. Un viaggio che servirà a farlo "sfogare" e al tempo stesso a fargli sentire la nostalgia di casa. E così il piccolo Max ritorna nella sua stanzetta dove trova "la cena ad aspettarlo. Che era ancora calda." Per i cinquant'anni del libro in Italia è girata una mostra in cui 50 illustratori hanno reso omaggio a Sendak. La mostra è disponibile per le scuole, le biblioteche o i Comuni che ne facessero richiesta. Ne ho parlato qui.

laboratori, creatività, bambini


laboratori, creatività, bambini

Dopo la lettura, come sempre ci siamo dedicati al laboratorio costruendo delle maschere "mostruose" partendo da una base di cartone con le fessure per gli occhi. Gli oltre trenta bambini che hanno partecipato hanno creato secondo il loro gusto, lasciandosi ispirare dai materiali a disposizione. Come sempre mi sorprende la diversità dei lavori e come ogni bambino abbia "interpretato" e impiegato in modo diverso alcune sagome di cartone che avevo preallestito.

Come sempre lasciatemi ringraziare tutti i bambini intervenuti - tra cui Linda, Marta, Alice, Irene, Luca, Samuele, Allegra, Giorgia, Giulia, Sabrina, Zoe, Liam, Emma - di età compresa tra due anni e mezzo e 10 anni e i loro genitori, tra cui le due mamme in dolce attesa.
Vi lascio con una carrellata delle maschere di chi ha voluto farsi fotografare. Spero che questo post possa ispirare qualcuno per festeggiare l'ultimo scampolo di carnevale in questa piovosa giornata.

Aspetto chi è a Milano domani 22 febbraio alle 16.30 per un laboratorio a merenda dedicato agli alberi. Come sempre vi invito ad arrivare in Feltrinelli RED un po' prima per trovare posto. Mi troverete ad allestire i tavoli.

laboratori, creatività, bambini

























Nessun commento:

Posta un commento

Se ti è piaciuto questo articolo e pensi sia utile condividilo con i tuoi amici. Grazie!